λέγει που Ήράκλειτος ότι πάντα χωρει καί ούδέν μένει καί ποταμου ροηι απεικάζων τά όντα λέγει ώς δίς ές τόν αύτόν ποταμόν ούκ άν έμβαίης

Eraclito dice in qualche luogo che tutto scorre via e che niente rimane immobile, e paragonando le cose alla corrente di un fiume afferma che non potresti entrare due volte nello stesso fiume.

(Platone, Cratyl, 402a)

PANTAREI

Se sottoponiamo alla considerazione del nostro pensiero la natura o la storia umana o la nostra specifica attività spirituale, ci si offre anzitutto il quadro di un infinito intreccio di nessi, di azioni reciproche, in cui nulla rimane quel che era, dove era e come era, ma tutto si muove, si cambia, nasce e muore.

Questa visione primitiva, ingenua, ma sostanzialmente giusta del mondo è quella dell'antica filosofia greca e fu espressa chiaramente per la prima volta da Eraclito:
tutto è ed anche non è, perché tutto scorre, è in continuo cambiamento, in continuo nascere e morire.

(Engels, Anti-Dühring)

Stampa
Print
Emilio Gianni
L'editore Luigi Mongini e la diffusione del marxismo in Italia.
Catalogo storico 1899-1911
The Publisher Luigi Mongini and the spreading of Marxism in Italy
Historical catalogue. 1899-1911

Il nome di Luigi Mongini è legato al primo tentativo operato in Italia di una pubblicazione sistematica degli scritti di Marx ed Engels allora conosciuti. Mongini come editore ed Ettore Ciccotti quale curatore danno vita, a partire dal 1899, ad una ricchissima e pluriennale serie di dispense quindicinali destinate a tradurre e rendere disponibile al pubblico italiano «tutti gli scritti di Marx, di Engels, di Lassalle». Patrocinatore del giornale satirico socialista l’Asino, quindi editore o gestore di numerosi altri giornali socialisti; amministratore del quotidiano nazionale del PSI, l’Avanti!, dalla fondazione e nel 1906-1909 anche amministratore del Partito, Mongini diviene editore in proprio nel 1899.
Mongini non ci ha lasciato scritti né tracce significative del suo percorso politico; non fu un politico né tantomeno un teorico, ma la scelta di pubblicare le opere di Marx ed Engels per diffondere e affrontare il marxismo come «disciplina educatrice de’ metodi di cultura e di studio» è sufficiente, in un’Italia pressoché scevra di questa tradizione, a distinguerlo dal restante e prevalente carattere del socialismo italiano dell’epoca: Mongini arriva a intuire la necessità della teoria e di una sua diffusione; altri non arrivarono a tanto. Essa rimane oggi una necessità quanto mai all’ordine del giorno.


The publisher Luigi Mongini was connected with the early attempt at a systematic publication in Italy of Marx’s and Engels’ works known at that time. Starting in 1899, Mongini as publisher and Ettore Ciccotti as editor produced a very rich multiyear series of fortnightly instalments intended to translate and make available to Italian readers “all the writings by Marx, Engels, and Lassalle”. Sponsor of the satirical socialist newspaper l’Asino, then publisher or manager of many other socialist newspapers, from its foundation administrator of the national daily newspaper of the Italian Socialist Party, l’Avanti!, and also administrator of the Party in 1906-09, Mongini became an independent publisher in 1899. He left no significant traces of his political career, he was not a politician and even less a theoretician, but his decision to publish Marx’s and Engels’ works to disseminate and treat Marxism as “an educating discipline of methods of culture and study” in a country where a similar tradition was non-existent, was enough to distinguish him from the mainstream Italian socialism of the time. Mongini perceived a need for theory and its spreading, while other people did not get so far. This still remains a necessity on the agenda.

 
Vedi il sommario    Contents
 

2001; 256 pagine, rilegato
Illustrato
repertorio biografico degli autori e dei traduttori; fonti; indice dei nomi


2001, hardcover, 256 pp., biographies of authors and translators, list of sources, index of names
Published with the support of the Institute for the Study of Capitalism, Genoa

ISBN 978-88-86591-05-8
€ 10,00

 
Torna
Back

Edizioni PANTAREI s.r.l. Casella Postale 10688 MI-Isola - 20110 Milano; e-mail:
© 2008 - 2018 Edizioni Pantarei srl


Sede legale: Via Enrico Toti, 2 - 20123 Milano
C.F.-P. IVA-Registro Imprese MI: 11008550151
REA MI-1427004
Cap. Soc. € 25.819 i.v.


Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione atto a monitorare o raccogliere informazioni personali di identificazione. Sono utilizzati esclusivamente cookie di terze parti (Google Analytics), raccolti e gestiti garantendo l'anonimato dell'utente, impiegati esclusivamente in forma aggregata a fini statistici sull'utilizzo del sito. L'utente può in ogni caso disabilitare l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser l'apposita componente fornita da Google (http://tools.google.com/dlpage/gaoptout).